Chi siamo

IL LEGUME DEI SASSI

 

 

La nostra Azienda Agricola è situata nella Regione Basilicata, nel territorio del Comune di Matera, città dei Sassi, in una zona agricola di alto pregio, La Martella .

 Le origini della nostra famiglia sono contadine. Originario di Santeramo in colle, cittadina barese, nonno Marino, giunto a Matera, con grandi sacrifici, riuscì a dar vita ad un azienda agricola, che ,con il tempo, si è ingrandita, comprendendo: terreni seminativi di alta qualità, oliveti e un frutteto. Nel 2010 Giuseppe, figlio di Marino, e sua moglie Paola iniziano una nuova ed originale avventura lavorativa presso la loro azienda agricola , specializzandosi nei prodotti a KM 0 e in particolar modo producendo  legumi e cereali nel rispetto della  buona pratica agricola. Obiettivo principe della loro azienda è la ferma volontà di conservare la ricca cultura e le tradizioni della collina materana, combinando il desiderio di tenersi al passo con i tempi. 

 

Zuppa di Fave e Cicoria

Come preparare la zuppa di fave e cicoria
Metti in ammollo per una notte le fave secche.
Poi lessale insieme a una cipolla tritata e una patata a tocchetti.
Quando la zuppa è quasi cotta aggiungi sale e pepe e della cicoria
(in alternativa puoi usare un’altra verdura in foglia un po’ amara).
Completa la cottura e servi con un giro d’olio extravergine d’oliva e fette di pane casareccio tostate.

Legumi

I legumi secchi sono un'ottima fonte di proteine ne contengono infatti più del doppio dei cereali e più delle stesse carni.

 

 

Crapiata di Matera (Zuppa di legumi)

Piatto della tradizione contadina materana.

Questa gustosissima zuppa viene preparata in grandissima quantità  ogni anno il primo giorno di agosto nel quartiere materano  La Martella , e viene servita ad abitanti, curiosi e turisti, per festeggiare la  fine del raccolto.

 

PROCEDIMENTO:

La  Crapiata si deve mettere in ammollo in acqua fredda per non meno di 24 ore.

Scolare e sciacquare sotto un getto di acqua fredda e poi mettere in una pentola capiente assieme a delle patate novelle , aggiungere l’acqua che deve superare di tre dita circa il livello degli ingredienti e fare cuocere il tutto a fuoco molto lento, e mescolare di tanto in tanto.Una volta che la cottura è terminata, servire la capriata calda  nelle singole scodelle con l’aggiunta di un filo d’olio sulla superficie.

La Crapiata di Matera è ottima anche fredda, specie durante la stagione estiva.

Cereali

I cereali in chicchi possono essere impiegati per arricchire le zuppe e le minestre in brodo, o bolliti all’interno delle insalate fredde estive .

Oppure in versione risottata.